Guerra Commerciale Stati Uniti Cina ultime notizie

La Cina afferma di tenere colloqui “approfonditi” con gli Stati Uniti sull’accordo commerciale interinale
La Cina e gli Stati Uniti stanno discutendo “in profondità” su un accordo commerciale della prima fase e annullare le tariffe è una condizione importante per raggiungere un accordo, ha detto giovedì il ministero cinese del commercio.

Il grado di annullamento delle tariffe dovrebbe rispecchiare pienamente l’importanza di un accordo di “fase uno”, ha dichiarato il portavoce del ministero Gao Feng durante un briefing periodico.

“La Cina ha sottolineato più volte che la guerra commerciale è iniziata con tariffe aggiuntive e dovrebbe concludersi con la cancellazione di tariffe aggiuntive”, ha affermato Gao.

Martedì, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che un accordo commerciale con la Cina era “vicino”, ma non ha fornito dettagli e ha avvertito che avrebbe aumentato le tariffe “sostanzialmente” sui beni cinesi senza un simile accordo.

La minaccia di Trump era un riferimento alle tariffe precedentemente annunciate del 15% su circa $ 156 miliardi di beni di consumo cinesi che entreranno in vigore il 15 dicembre, secondo gli esperti del commercio e una fonte vicina alla Casa Bianca.

Tali tariffe avrebbero colpito console per videogiochi, monitor per computer, decorazioni natalizie e oggetti regalati durante le festività natalizie.

Guerra Commerciale USA CINA ultime novità

Guerra Commerciale USA CINA ultime novità

Guerra Commerciale Stati Uniti Cina ultime notizie

La scorsa settimana, i consulenti della Casa Bianca hanno affermato che le tariffe del 15 dicembre verrebbero probabilmente evitate se si raggiungesse un accordo commerciale di “fase uno”.

“Se entrambe le parti raggiungono un accordo di” fase uno “, il grado di annullamento delle tariffe dovrebbe rispecchiare appieno l’importanza dell’accordo di” fase uno “; e la sua importanza dovrebbe essere valutata da entrambe le parti insieme. Entrambe le parti stanno conducendo discussioni approfondite su questo adesso “, ha detto Gao.

Evidenziando lo stato di instabilità nella lunga guerra commerciale di 16 mesi, i funzionari di entrambe le parti avevano dichiarato la scorsa settimana di avere un accordo per ridurre le tariffe, solo per far sì che Trump negasse qualsiasi accordo fosse stato concordato.

Trump ha imposto delle tariffe su miliardi di dollari di beni cinesi per forzare grandi cambiamenti nelle politiche commerciali e industriali della Cina.

L’amministrazione statunitense chiede che la Cina ponga fine al furto e al trasferimento forzato della proprietà intellettuale americana e riduca i sussidi alle imprese statali, garantendo al contempo alle società statunitensi un maggiore accesso ai mercati cinesi.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO
Trump vuole anche che la Cina aumenti sostanzialmente i suoi acquisti di prodotti agricoli statunitensi.

La Cina e gli Stati Uniti erano vicini a un accordo a maggio, quando Pechino si allontanò, spingendo Trump ad aumentare le tariffe doganali e intraprendere nuove tornate di dazi punitivi.

Se un accordo interinale è concluso e firmato, si prevede che includerà un impegno americano a ritirare le tariffe previste per il 15 dicembre.

Una fonte in precedenza aveva detto a Reuters che i negoziatori cinesi volevano che gli Stati Uniti abbassassero le tariffe del 15% su circa $ 125 miliardi di beni cinesi entrati in vigore il 1 ° settembre.

Hanno anche cercato sollievo dalle tariffe precedenti del 25% su circa $ 250 miliardi di importazioni, che vanno da macchinari e semiconduttori ai mobili.

Gao ha dichiarato la scorsa settimana che entrambi i paesi devono contemporaneamente annullare alcune tariffe sui beni reciproci per stipulare un patto di prima fase.

“L’annullamento delle tariffe è nell’interesse dei produttori, dei consumatori, della Cina, degli Stati Uniti e del mondo”, ha detto Gao giovedì.

Un sondaggio di Reuters sugli economisti ha mostrato che è improbabile che la guerra commerciale vedrà una tregua permanente nel prossimo anno.

La crescita economica della Cina ha ulteriormente rallentato da quando è scoppiata la guerra commerciale lo scorso anno, espandendosi al suo ritmo più debole in quasi tre decenni.

La produzione cinese di fabbriche ha rallentato sostanzialmente più del previsto a ottobre, gravata dalla guerra commerciale in corso e da un’ampia debolezza della domanda globale e interna.

I numeri deludenti mostrano che la Cina è iniziata bruscamente negli ultimi tre mesi del 2019 e rafforzerà le richieste di Pechino per offrire un nuovo supporto.
Si prevede che l’economia statunitense si sia espansa a un ritmo annualizzato dell’1,9% nel periodo luglio-settembre, leggermente in calo rispetto al 2,0% nel secondo trimestre.

Secondo gli economisti, la crescita dovrebbe oscillare attorno a tale tasso in ogni trimestre fino alla seconda metà del 2021.

Economia Italia

Prezzi di Smartphone in Aumento a Natale con i Nuovi Dazi di Trump

Migliori Azioni da Comprare: Trump e i Mercati Finanziari

Trade War USA CINA ultime novità

Azioni Apple e Futures Dow Jones Oggi

Black Friday: Auricolari Apple in Cima ai Desideri

Investimenti Più Redditizi: Azioni da Tenere per Decenni

Come il Fisco Sta Controllando i Conti Correnti degli Italiani

La Carta di Credito Mastercard sta cambiando politica

Come Costruire Casa Personalizzata: Guida Abitazione Personalizzata

Come andare in pensione in anticipo nel 2019

Investimenti sicuri e redditizi per il 2019 consigli

Financial Time

Guerra Commerciale Stati Uniti Cina ultime notizieultima modifica: 2019-11-14T11:34:52+01:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento