Nave Militare Argentina sequestrata per debiti in Africa

nave militare argentina sequestrata per debitiNon paghi i debiti? Ti sequestro la nave. A dirla così è semplice, ma questo è un caso scoppiato pochi giorni fa che dimostra il potere della Finanza sulla sovranità degli Stati.

Contro ogni norma di diritto internazionale, infatti, una nave scuola Argentina é stata sequestrata in acque ghanesi.

Il caso potrebbe scatenare anche un importante incidente diplomatico, solo che il Ghana, di per sé, non é direttamente coinvolto in questa vicenda.

Cerchiamo di capire meglio.

Si tratta del caso dei tango-bound che l’Argentina emise e che non poté più ripagare ed ora i fondi di investimento americani stanno facendo del tutto per riavere quei soldi, o meglio, quei fondi di investimento che hanno sede nei Paradisi Fiscali

Un ordine del tribunale del Ghana, ha fatto sequestrare la nave scuola militare Argentina,   in base alla denuncia presentata da dalla Nml Capital Limited, finanziaria con sede a Cipro controllata dall’hedge fund Elliot Management di New York e dalla Huntlaw Corporate Service con sede alle Cayman.

Il diritto navale internazionale, sancisce l’immunità diplomatica ad una nave, ma le autorià ghanesi non hanno fatto altro che notificare l’avvenuto sequestro al comandante.

Il Ministro degli Esteri Argentino Timerman è andato su tutte le furie definendo “avvoltoi” i fondi di investimento che hanno perpretato questo ‘giochino’ giudiziario, che dalle “loro tane fiscali attentano alla libertà ed al diritto internazionale contro uno dei paesi che costituirono l’ONU“.

Ironia della sorte: questa nave argentina si chiama Libertad.

fonte: il sole24h


Nave Militare Argentina sequestrata per debiti in Africaultima modifica: 2012-10-22T08:41:00+02:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Nave Militare Argentina sequestrata per debiti in Africa

  1. é poco il sequestro di una nave scuola
    i signori argentini, prima di definire AVVOLTOI coloro che tentano di riavere i propri soldi, non devono e non possono dimenticare di essersi comportati come veri e propri pirati, appropriandosi dei soldi altrui e, non potendoli restituire secondo le scadenze pattuite, hanno imposto prima una decurtazione del debito da restituire e poi scadenze bibliche !!!!!
    quindi mi sembra giusto che provino sulla propria pelle cosa si prova ad essere privati di ciò che si ritiene proprio

Lascia un commento