I Cinesi comprano il Chianti iniziando dal Gallo Nero

I Cinesi comprano il Chianti  Gallo NeroE’ di oggi la notizia che un imprenditore cinese ha comprato una piccoila azienda agricola di 8 ettari che fa parte dei produttori Chianti il Gallo Nero.

Si tratta di un’azienda di Greve in Chianti, ma dopo la vicenda  Telecom questo è solo un’esempio di come l’economia globalizzata guarda solo ad una cosa: in numeri, e di come dopo anni di espansione economica gli imprenditori cinesi comprino a man bassa le eccellenze straniere, come il vino Chianti italiano.

L’Italia veniva chiamata Enotria dai greci, prima che le strade dell’Impero Romano lastricassero mezza Europa e mondo conosciuto, e la Nostra penisola è da sempre considerata la terra del vino.

Il vino Chianti é uno dei Nostri vini migliori, ma, nonostante le vendite abbiano raggiunto quote record anche l’anno scorso purtroppo sembra che gli imprenditori italiani non abbiano più soldi in tasca e si lascino scappare occasioni come queste, lasciandoli ai cinesi.

L’azienda è la Casa Nova, che ha otto ettari di vigneto, un ettaro di oliveto, due gruppi di case coloniche che ora sono agriturismi.

greve in chiantiIl Gallo Nero è lo storico simbolo del Chianti, adottato come marchio per il vino Chianti Classico dal consorzio che ne raggruppa i produttori.

Fino al 2005 il Gallo Nero era il simbolo del Consorzio del Marchio Storico, un consorzio che gestiva l’immagine di un gruppo di produttori all’interno del Consorzio del Vino Chianti Classico. Dal 2005 il simbolo è stato esteso a tutti i produttori della sottozona Classico.

Il sindaco di Greve in Chianti, Alberto Bencistà dice: : “Eravamo a conoscenza della trattativa ed ora assistiamo all’epilogo, il Chianti è abituato ad accogliere imprenditori stranieri nel vino. Si iniziò con gli inglesi, poi arrivarono tedeschi ed americani, tempo fa i primi russi. Bene che ci siano anche imprenditori orientali. Abbiamo sempre dialogato con tutti. Ricordo la solita raccomandazione: massimo rispetto per il paesaggio, l’ambiente e la cultura chiantigiana, un patrimonio sempre da tutelare”

I Cinesi comprano il Chianti iniziando dal Gallo Neroultima modifica: 2013-04-18T13:05:00+02:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento