Borsa valori previsioni ottobre 2015

Per fare le previsioni della Borsa Valori per questa fine di settembre – inizio ottobre 2015, diamo un occhio alle notizie di lunedì 28 settembre, che ci danno un bel quadro della situazione, con il problema azioni Volkswagen che stanno facendo dei danni enormi a tutta la finanza europea, ma anche con altri fattori come il costo del denaro americano che non lasciano tranquilli gli operatori.

La Borsa Valori di Milano chiude a -2,7%:

Hanno invece arginato le perdite le Campari (-1,7%), beneficiando ancora dell’emissione obbligazionaria da 600 milioni lanciata nei giorni scorsi. L’operazione, completata venerdi’ scorso, consentira’ al gruppo di incamerare risorse destinate alle attivita’ generali e al rifinanziamento del debito. Il prestito e’ di durata quinquennale e paga una cedola del 2,75%. I titoli del lusso hanno arginato le perdite nell’ultimo giorno delle passerelle milanesi e dopo le indicazioni incoraggianti emerse a margine dei defile’.
Ferragamo, ad esempio, ha perso l’1,78%, Moncler l’1,48% e Aeffe l’1,9%. Del settore Yoox ha lasciato sul parterre l’1,28%. Brunello Cucinelli, inoltre, ha perso solo un frazionale 0,12% sulla spinta delle dichiarazioni di ottimismo espresse dal fondatore dell’azienda la scorsa settimana, a margine della presentazione delle nuove collezioni. Tra i titoli del paniere principale, anche Atlantia (-0,48%) e’ andata meglio dell’indice, nell’attesa che siano presentate le offerte per Aeroporti di Roma.
Secondo indiscrezioni e’ in corsa oltre la cinese Gingko Tree, anche il fondo sovrano di Abu Dhabi. Ed ancora, Telecom Italia ha registrato un ribasso dell’1,9% dopo le notizie emerse la scorsa settimana dal consiglio di amministrazione che si e’ tenuto a Rio de Janeiro. L’azienda ha confermato la strategicita’ del Brasile e ha inoltre dato mandato all’ad, Marco Patuano, di valorizzare la partecipazione del 60% detenuta in Inwit.
Fuori dal paniere principale Eukedos e’ salita di oltre l’8%, Landi Renzo del 7,9%, mentre Biesse ha perso il 6,9%.
Nel resto d’Europa Francoforte ha registrato un ribasso del 2,12%, Parigi del 2,76% e Londra del 2,46%. Quest’ultima piazza e’ stata scossa dal tracollo di Glencore che sul finale ha perso il 29,4%. Madrid ha lasciato sul parterre solo l’1,3% all’indomani delle elezioni in Catalogna, terminate con la vittoria dei secessionisti. Risultato che rimescola le carte a tre mesi dalle elezioni politiche.

Borsa valori previsioni ottobre 2015ultima modifica: 2015-09-28T18:37:18+02:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento