Quanto Guadagna un Politico con le Tangenti (by Mafia di Roma)

ATTENZIONE. questo articolo non vuole essere un tariffario di tangenti per politici romani. Quindi, se siete dei politici romani, cercate di non prendere questi cattivi esempi.

Di Mafia a Roma si fa un gran parlare, come se si fosse scoperta l’acqua, peccato che questa fosse nel mare…. Tutti gli italiani sanno che c’é la mafia a Roma, pure se non hanno mai letto 1 giornale in vita loro infatti avranno visto qualche film o telefilm in tv dove la mafia a Roma é stata raccontata in tutte le salse.

Ovviamente quando si parla di mafia si parla di appalsti, ed era normale, visto che ora di appalti per grandi opere non si parla più, è normale che la mafia si interessasse ad appalti pubblici più piccoli, come il traffico umano di profughi.

Ma leggiamo insieme quanto guadagnavano i politici italiani dal traffico di questi poveri clandestini che venivano gestiti da Coop di vario colore con a capo dei veri criminali, che riuscivano ad avere i lavori tramite vincite di appalti, grazie a mazzette a politici locali:

Quanto Guadagna un Politico con le Tangenti

Quanto Guadagna un Politico con le Tangenti

  • 15mila euro al mese per Franco Panzironi, ex amministratore delegato di Ama, azienda per lo smaltimento dei rifiuti a roma.
  • 10mila euro una tantum aper il consigliere regionale del Pd Eugenio Patanè.
  • 5mila euro al mese per Luca Odevaine, ex segretario di Veltroni e funzionario della provincia.
  • 75mila euro in cene elettorali dell’ex sindaco Gianni Almenano.
  • 40mila euro in bonifici a Nuova Italia, fondazione di Alemanno.
  • 30mila in bonifici alla Alcide De Gasperi, della quale è presidente il ministro degli Interni Angelino Alfano.

Totale: 30mila euro al mese di salari e 400mila di extra.

Fonte

Quanto Guadagna un Politico con le Tangenti (by Mafia di Roma)ultima modifica: 2014-12-12T11:51:37+01:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento