Economia americana previsioni: prima nel mondo – i dati Goldman & Sachs

economia americana previsione dati

Economia americana: dalla crisi finanziaria del 2008 e 2009, molti si sono chiesti se tutto questo caos ha segnato la fine della leadership economica mondiale degli Stati Uniti.

Ci sono molte ragioni per dire come molti economisti ed investitori che pensano questo: disoccupazione elevata, salari medi stagnanti, e deficit record di bilancio…

Ora un team di analisti di Goldman Sachs dicono tutt’ altro. Una  completa ricerca della Goldman del 2013 conclude che, benché ci siano ancora problemi in alcuni settori (fisco), l’economia americana è ancora un gradino sopra al resto del mondo quando si tratta di alcuni parametri fondamentali. Il significato per gli investitori? “La preminenza degli Stati Uniti rispetto alle altre economie è il fattore più importante alla base della Nostra allocazione degli USA

Ecco 10 motivi per cui l’economia statunitense potrebbe avere ancora benzina nel serbatoio nei prossimi decenni, secondo l’analisi di Goldman:

1) Ancora No. 1: Gli Stati Uniti sono una nazione con un’ economia da 15.700.000.000.000 dollari, la più grande e più ricco del mondo. Questo dato è doppio della dimensione della produzione economica annuale della Cina, 2,5 volte quella del Giappone e 4,5 volte quella della Germania.

2) Disponibilità e Obbligazioni: Il mercato azionario statunitense ha espresso rendimenti del 129% dal mese di marzo 2009 (la crisi finanziaria nadir) fino alla fine del 2012. I titoli azionari americani, hanno superato i titoli europei del 24% come performaces, le azioni giapponesi del 97% e azioni dei mercati emergenti del 22% nello stesso periodo. I titoli del Tesoro USA hanno avuto un rendimento totale del 18% contro il 14% per i mercati obbligazionari sviluppati dell’economia globale.

 

economia americana dati futuro

 

3) Risorse idriche e minerali: Gli Stati Uniti superano il resto del mondo (meno che la Russia) quando si tratta di risorse energetiche naturali, acqua, minerali e così via, su base pro capite. L’America ha risorse idriche 4,6 volte più vaste e 5.3 volte più terra coltivabile della Cina.

 4) Energia: Gli Stati Uniti sono sulla buona strada per diventare il più grande produttore mondiale di petrolio entro il 2020, davanti alla Russia e l’Arabia Saudita, secondo l’Agenzia internazionale per l’energia.

 5) Boom insourcing: molte società americane: Caterpillar (CAT) , Ford (F) , General Electric (GE) , e General Motors (GM) – hanno annunciato l’intenzione di spostare la produzione, e farla tornare in USA, grazie alla energia a costi inferiori a casa. I dati ripresi da Goldman dal Boston Consulting Group, prevedono che entro il 2020 questa tendenza aumenterà da 2.5 a 5 milioni posti di lavoro e fino a $ 55 miliardi di aumento per l’economia nazionale.

 6) Competitività: Quando si parla di libertà economica e la facilità di fare impresa, secondo le classifiche internazionali , i punteggi migliori sono degli Stati Uniti tra le grandi economie, secondo i dati raccolti dal gruppo di strategia d’investimento, Heritage Foundation e il Wall Street Journal.

 7) Demografia: gli Stati Uniti e l’India sono gli unici due paesi con una popolazione attiva in crescita. Giappone, la zona euro e una più ampia in Europa e la Russia si stanno dirigendo nella direzione opposta. Entro il 2050, gli Stati Uniti avranno una delle più giovani forze lavoro in tutto il mondo con una età media di 40 anni.

 8) Potenza militare: l’America spende 711 miliardi dollari (4,5% del PIL) per la difesa, un importo che supera gli altri primi 13 paesi messi insieme. La Cina spende 143 miliardi dollari.

 9) Attrare talenti: Quasi il 40% dei ricercatori presenti in USA sono migrati da altri paesi, in base ai dati 2012 dell’Ufficio National Economic Research, da un documento di lavoro citato da Goldman. A differenza di altri paesi come l’India, gli Stati Uniti mantiene una quota maggiore di ricercatori stranieri.

10) Ricerca e sviluppo: Gli Stati Uniti hanno generato circa il 31% del totale delle spese di R & S nel 2012. Si tratta di circa 436 miliardi dollari di spesa da parte del governo, l’industria e le università.

Economia americana previsioni: prima nel mondo – i dati Goldman & Sachsultima modifica: 2013-03-25T09:36:00+01:00da arrigosarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento